News-letter
Iscriviti  Cancellati
   
  articoli

ACROSTICANDO la scuola se la cava

Testimonianze di valorizzazione del territorio di Arzano

PRESENTAZIONE DEL VOLUME
22 giugno 2008 ore 10.00 Villa Campolieto Ercolano Napoli

acrsoticando

22 giugno 2008 ore 10.00
Villa Campolieto
Ercolano - Napoli


L'intento del libro è anche quello di rispondere al celebre libro del Maestro D' Orta del 1990 sulla drammatica condizione della scuola e del territorio di Arzano Io speriamo che me la cavo , che aveva raccolto sessanta temi scritti da ragazzi di una scuola elementare di Arzano, in provincia di Napoli, che raccontavano con innocenza, umorismo, dialettismi e infiniti errori grammaticali, appositamente non corretti, storie di vita quotidiana di bambini che vedono con i loro occhi fenomeni come la camorra, il contrabbando, la prostituzione, ecc )
Da questo libro, che rappresentò "un caso letterario" fu tratto il film omonimo del 1992, interpretato da Paolo Villaggio e diretto da Lina Wertmüller.
Or bene, il libro "ACROSTICANDO… la scuola se la cava" che viene presentato il 22 giugno 2008 a Villa Campolieto ad Ercolano, afferma in modo concreto e significativo, attraverso le iniziative poste in atto a livello locale, nazionale ed internazionale, la potenzialità creativa ed operativa di Arzano , sul piano culturale e sociale, pari alla ricchezza produttiva ed economica che si è sviluppata nel tempo.
Il Progetto di rilancio del territorio dopo 18 anni dall' uscita del libro , registra l' importanza del forte patto sociale che si é realizzato ad Arzano , e che ha avuto il suo volano nella scuola attraverso un progetto educativo forte e coinvolgente che ha mosso tutti gli attori sociali ad una collaborazione attiva per la rinascita e lo sviluppo del territorio.
Il Progetto ha avuto due obiettivi principali: il primo ,aiutare gli studenti a sviluppare una maggiore sensibilità e comprensione della varietà dei fenomeni sociali nonché stimolare la conoscenza dei meccanismi della democrazia e della partecipazione. Il secondo nel recupero della memoria storica del proprio patrimonio culturale, linguistico e lessicale, così come si è evoluto nel tempo, giocando con le parole, come momento di crescita progettuale e di acquisizione di identità personale e sociale.
Questo percorso è testimoniato anche dalle interviste contenute nel volume rilasciate da alcuni dei "protagonisti"di questa rinascita.

"Formare i cittadini di oggi ed i professionisti di domani è un compito assai delicato in un mondo che cambia ed è soprattutto molto impegnativo in questo territorio"
(Dott. Antonio D'Amato)

"Il gioco rappresenta il primo vero strumento di crescita; basti pensare al neonato oppure alle attività formative della scuola dell'infanzia; via via le attività ludiche diventano una strategia indispensabile nella formazione dell'individuo"
(Dott. Alberto Bottino)

"Posso dire, ora, alla conclusione dei miei studi presso la S.M.S. "Nosengo" di Arzano che è stata un'esperienza emozionante, originale e bellissima da rifare. Ora frequento il 2° anno del Liceo Scientifico "Gandhi" di Casoria, ma spero, dopo aver completato gli studi e essermi inserito nel mondo del lavoro, di cercare e incontrare gli amici cinesi con cui abbiamo realizzato il gemellaggio: sarà un modo per ricordare la nostra amicizia e magari stabilire legami di collaborazione nel lavoro che andremo a svolgere"
( Fabio Luciano studente)
Le autrici.
Licia D'Urso Ligresti, delegata E.I.P Italia , persona speciale, autentica risorsa per il territorio, che unisce a cultura e grande professionalità, una vocazione ludico-creativa . Quale Preside per 14 anni della Scuola Media Statale " G. Nosengo di Arzano", scuola capofila e motore di questo rinnovamento del territorio ,ha portato avanti questo progetto che rappresenta davvero un antidoto al fenomeno preoccupante e generalizzato della dispersione scolastica, nel recupero della motivazione e della valorizzazione di capacità e abilità creative.
Anna Paola Tantucci, presidente dell'Associazione E.I.P. Italia (Scuola Strumento di Pace), ha dato l'input organizzativo e propositivo alle suddette attività e alle iniziative che hanno coinvolto la S.M.S.Nosengo e il territorio di Arzano.
Alla presentazione nella splendida cornice di Villa Campolieto ,gentilmente messa a disposizione dal Direttore Arch Paolo Romanello, interverranno ,
Arch. Paolo Romanello, Direttore Ente Ville Vesuviane Francesco Palladino
Presidente 29° Distretto Scolastico Luciano Corradini Presidente AIDUAlberto Bottino
Direttore Generale Scolastico MIUR Campania Aurelio Vitiello Responsabile Risorse umane Gruppo SEDA, Marcello D' Orta scrittore, Corrado Gabriele Assessore all' Istruzione e Formazione Regione Campania,Angela Cortese Assessore alle politiche scolastiche e formative Provincia di Napoli

Con il Patrocinio di

patrocinio

© 2005 - 2017 E.I.P. ITALIA
Loghi, immagini e testi presenti in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari
è vietata la riproduzione, anche parziale, del presente documento.

Sito realizzato daIstrate Beniamin